lupis
Deutsch
Italiano

Storia del rifugio

page_rifugiovecchio002
  
IL VECCHIO RIFUGIO 20.04.1981 
  Deve il suo nome alla gloriosa Brigata Lupi di Toscana che quì combatté nella Grande Guerra. Salendo da Pieve di Bono verso Prezzo sulla SP 122, dopo 6 km, ci si trova, come d’incanto, sull’altipiano di Boniprati, al confine del Parco Adamello-Brenta. Qui a 1176 s/m, nel lontano 1962 venne costruito il primo rifugio (vedi foto).
    Si posizionò una struttura in legno recuperata dai  cantieri delle centrali idroelettriche appena ultimate, e dedicata dal primo gestore Alcide Franceschetti alla gloriosa Brigata Lupi di Toscana,     che in questi luoghi si distinse nella Grande Guerra.
   Alla fine degli anni sessanta il rifugio venne acquistato dai fratelli Scaia Benvenuto e Settimo.
In tutti questi anni è stato punto di riferimento per cacciatori, appassionati cercatori di funghi, i primi sciatori che frequentavano le nostre belle montagne, gli accaniti giocatori di “morra” che trovavano nello storico zio Settimo un osso duro da battere. Erano i tempi in cui lo zio soleva “trisare” la carbonera sul focolare nel “bait” al margine del bosco e si diffondeva quel profumo inconfondibile di polenta; e i primi clienti,  soprattutto bresciani, scoprivano Boniprati come luogo per le scampagnate fuori città.
    Successivamente, dal 1982 al 1990, le figlie Tullia e Adelia ristrutturarono ampliarono la vecchia baita in legno, ricavando l’attuale struttura con bar, sala da pranzo per cerimonie e banchetti, 9 camere con 25 posti letto,  saletta tv, parcheggio ed anche un piccolo parco giochi tra faggi e larici.
   Dopo tanti anni è rimasta ancora quella famigliare cordialità che ha sempre contraddistinto nel tempo
la gestione del rifugio.
Rifugio Lupi di Toscana
Località Boniprati 38085 Pieve di Bono-Prezzo Tel.: 0465674560
info@rifugiolupiditoscana.it
Create a website